Specialità Civitas della squadriglia Volpi

Specialità Civitas

di squadriglia Volpi

Buongiorno a tutti! Siamo qui per presentarvi la nostra prima impresa, una ricerca a fine informativo, della specialità Civitas.

Noi siamo scout, la squadriglia Volpi del reparto del gruppo Montesilvano 2: per completare il nostro compito siamo salite a Montesilvano Colle e abbiamo indagato sulla storia del paese. Abbiamo parlato con alcuni abitanti del posto e visitato la chiesa di San Michele Arcangelo, la piazza Giardino, il palazzo dei Delfico, la chiesa della Madonna della Neve e il belvedere.

Parlando con alcuni abitanti del colle, molto gentili, abbiamo scoperto quanto segue:

  • qual è il significato della piazza comunemente denominata piazza Giardino. Nella piazza è situata una statua in onore di un poliziotto romano, Luigi Calabresi, assassinato dai terroristi a Milano nel 1972;

  • camminando per le vie del borgo, ci siamo imbattute nel palazzo della famiglia Delfico, la più importante famiglia del passato che dava lavoro a molti cittadini del tempo;

  • la chiesa della Madonna della Neve, seconda come importanza alla chiesa di San Michele Arcangelo la principale del paese, risale al 1239 d.C. ed esiste una credenza antichissima che afferma nevicherà nel caso non venisse festeggiata la Madonna della Neve;

  • la magnifica vista che si gode dal belvedere che circonda il borgo. Si possono da qui intravedere la spettacolare Bella addormentata, ovvero una figura creata dalle cime più alte del Gran Sasso e dei monti della Laga, le colline e la vallata del Saline e la costa di Montesilvano.

Vogliamo anche brevemente parlare dalla nostra amatissima chiesa della Beata Vergine Maria del monte del Carmelo. Fu costruita nel XI secolo e, secondo la credenza, la Madonna apparve all’interno della piccola chiesa nel 1468, come indicato su una tavola in pietra presente su una colonna dell’altare. Dopo lavori svolti alcuni anni fa, la chiesa è stata riaperta ai fedeli e tuttora è attiva per quanto riguarda le celebrazioni parrocchiali.

Vi ringraziamo per la lettura, sperando sia stata gradevole, e vi salutiamo come usiamo noi scout: ”Buona Strada!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *