Back to school: come preparare uno spuntino diverso ai nostri figli

Back to school

di Maria Letizia Santomo (num. Settembre 2018)

Puntuali come sempre, a settembre si riaprono i cancelli delle scuole di tutta Italia, pronte ad accogliere nuovamente gli studenti di ogni età.
Ecco perché, in questo numero, ho pensato di “colorare” i giorni del rientro in classe dei vostri figli, dandovi uno spunto diverso e originale per preparar loro uno snack di metà mattina divertente e accattivante.
Qualcosa che riesca, con creatività, a battere la concorrenza delle merendine piene di conservanti.


L’ispirazione arriva dai bento box tipici della cultura giapponese. Di cosa si tratta?
Semplicissimo! Il bento box non è nient’altro che quello che i milanesi chiamano “schiscetta” e gli inglesi “lunch box”.
Il cestino, insomma!
È lo spuntino che tutte le mattine le mogli e mamme giapponesi preparano per marito e figli che vanno al lavoro e a scuola.


“E che novità è?” vi chiederete voi. In fondo anche da noi le mamme hanno sempre preparato a casa la merenda di metà mattina per i figli.
Vero! Ma una differenza c’è ed è che le donne giapponesi non si limitano a mettere insieme due fette di pane e mortadella avvolte nel Rotolone Regina, ma preparano e dispongono i cibi che mettono nel cestino con tutto lo spiccato senso estetico dei giapponesi.
Il cibo del bento box non è solo gustoso ma anche carino e gradevole esteticamente.
Le signore giapponesi ogni mattina si “scervellano” a inventare nuove forme, intagli particolari, disposizioni creative, che possano regalare ai loro cari anche un momento di leggerezza e ironia, oltre che di ristoro.


Quello che arditamente vi propongo io è di mutuare, in parte, questa consuetudine delle mamme giapponesi, riadattandola con semplicità ai gusti italiani, alla nostra cultura, ai vostri ritmi e alle preferenze dei vostri figli.
È impegnativo, lo so, mi rendo conto che, soprattutto per le tante mamme che lavorano, è molto più semplice infilare una crostatina nello zainetto, dare i soldi per prendere uno snack al distributore o fermarsi al forno a comprare una pizzetta. Non dico che dobbiate farlo tutti i giorni, ma magari una volta a settimana o una volta al mese, perché non provare a stupire vostro figlio con una merenda sana, homemade e fantasiosa?


Scommettiamo che gli riscalderete il cuore e che i compagni gliela invidieranno?
Se vi ho convinte, bene, procediamo e vediamo dunque come si prepara un cestino con uno snack sano e anche carino.
Intanto, è fondamentale dotarsi di un bel cestino porta pranzo, magari dal sapore un po’ vintage, e di qualche contenitore tipo Tupperware di diverse dimensioni per dividerne lo spazio interno.


Per quanto riguarda il cibo, poi, come vi dicevo prima, non ci appiattiremo sui modelli giapponesi perché troppo lontani dai nostri gusti.
Il cestino che ho improvvisato io, per esempio, è composto da un panino al latte, farcito con formaggio e prosciutto cotto, fatto però a mo’ di pesciolino. Ho aggiunto poi la parte più sana della merenda, ovvero qualche pomodorino e un po’ d’uva. Infine, qualche biscottino per inserire anche un dolcetto sfizioso.
Per fare il pesciolino ho semplicemente ritagliato il formaggio a forma di:
– due cuoricini per fare la pinna e la “boccuccia” del pesciolino;
– e un cerchietto per fare l’occhio, sovrapponendovi poi un dischetto di oliva nera denocciolata.
È stato semplicissimo. Se avete il tagliabiscotti, davvero, è più a dirsi che a farsi.


In alternativa, tante altre idee simpatiche, se vi va, potrete trovarle in rete o su Pinterest cercando “bento box ideas” o “children bento box ideas”.
Vi si aprirà un mondo inaspettato che vi lascerà senza parole!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *