La tavola di Natale (prima parte)

CONSIGLI PER UNA TAVOLA DI NATALE IMPECCABILE

di Maria Letizia Santomo (Novembre 2018)

Gli psicologi di tutto il mondo sembrano ormai concordare sull’idea che chi inizia a decorare la casa per Natale in anticipo è un soggetto felice.
Se anche voi, come me, appartenete alla schiera di quelle persone che iniziano a pensare al Natale quasi subito dopo Ferragosto, sarete sicuramente già impegnatissimi e non potete perdere questi consigli per una tavola di Natale perfetta.

Dell’importanza, soprattutto nei giorni di festa, di riunire parenti e amici attorno a una tavola accogliente, abbiamo già detto negli anni passati e, come al solito, vi invito a curare il più possibile il vostro allestimento.
Magari Il Sorpasso ripeterà anche quest’anno l’esperimento dello scorso Natale e inviterà voi, lettori e lettrici, a mandarci le foto delle vostre belle apparecchiature natalizie, per premiare poi la migliore. Ma su questo vi informeremo eventualmente anche tramite le nostre pagine social.

E vediamo allora quali sono i suggerimenti per non sbagliare la mise en place delle feste.
Partiamo dalla base di ogni tavola ben apparecchiata: la tovaglia.
Prima ancora di stendere la tovaglia, però, sarebbe opportuno coprire il tavolo con un mollettone, ovvero un telo di panno felpato, e spesso gommato, che vi aiuterà a:
– proteggere il vostro tavolo;
– far rimanere meglio e più distesa la vostra tovaglia;
– attutire il rumore, mai carino da sentire e sconsigliatissimo dal galateo, di stoviglie e bottiglie quando vengono appoggiate sulla tavola.
La tovaglia potete sceglierla secondo le vostre preferenze. Vanno benissimo le fantasie natalizie come agrifoglio, scozzese, e profilature a tema. Il rosso rimane un grande classico e vince sempre, mentre il bianco conferirà a tutto l’allestimento un’eleganza luminosa e impareggiabile che non otterrete con nessun colore o fantasia. A maggior ragione se la tovaglia è di un materiale pregiato, per esempio di lino, o ricamata a mano come i pezzi dei preziosi corredi di una volta.


Qualche settimana prima della vostra cena natalizia, valutate lo stato della tovaglia che avete intenzione di utilizzare e accertatevi che sia integra e che non abbia macchie.
La raccomandazione, comunque, è quella di non piegarla troppo una volta stirata. Appendetela su una gruccia di quelle con le pinze e, se ci riuscite portando il ferro da stiro in sala, stiratela nuovamente una volta stesa sul tavolo. Il risultato sarà perfetto e noterete la differenza, ve lo garantisco.

Cosa mettiamo poi sulla tovaglia per iniziare a riempirla questa tavola? Io direi che in un’occasione speciale sarebbe bello utilizzare dei sottopiatti. In commercio se ne trovano anche di plastica, economici ma molto scenografici, se ambientati con gusto. Per quanto riguarda i bicchieri, invece, sarebbe bello mixare stili e materiali diversi per movimentare l’effetto finale. Ovviamente, non dimenticate i flûte per il brindisi.

Per delineare i singoli coperti e assegnare a tutti il proprio posto secondo la logica che riterrete più opportuna, non potrete fare a meno dei segnaposti. Potranno essere dei rametti di abete con un fiocchetto rosso e un bigliettino col nome del commensale, delle palline dell’albero, una candelina, un cioccolatino, un biscottino natalizio in pasta di zucchero in un sacchettino che poi gli ospiti potranno portare a casa, delle mele o dei bastoncini di cannella. Le idee sono tantissime e voi avete più volte dimostrato di avere fantasia da vendere, lasciatela correre e inventatevi qualcosa di delizioso e originalissimo!

Se vi va, e avete tempo e pazienza di farlo, potete anche realizzare dei menu che indicheranno le portate della serata.
Potete stamparli o scriverli a mano ma, in entrambi i casi, io vi consiglio di realizzarli su un cartoncino e non su un foglio di carta leggera, perché saranno più carini e ordinati. Inseriteli nel tovagliolo piegato che appoggerete sul sottopiatto e voilà, il gioco è fatto.

Per adesso ci fermiamo qui, nel prossimo numero parleremo della decorazione della tavola con diverse idee per il centrotavola e vi informerò, eventualmente, sul contest della tavola natalizia più bella.
A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *