Opinione rispetto il vs. editoriale

Opinione rispetto il vs. editoriale

ricevuta via mail dalla Sig.ra Lucilla Muti

 Vi scrivo in merito alla Vostra richiesta di opinioni da parte dei lettori riguardo l’imbrattamento della palazzina di Viale Europa, anche se definire palazzina un edificio di 8 piani mi sembra inappropriato.

Personalmente frequento quella zona con assiduità, però non voglio entrare nel merito del fatto ma di un’altra particolarità che ritengo ancora più interessante.

Mi chiedo il motivo per il quale, essendo che già altre tre volte in precedenza la palazzina aveva subito il medesimo trattamento, sempre nelle nottate antecedenti il martedì, giorno di mercato, come mai l’accadimento non era stato denunciato? Io una risposta me la sono data. Le tre volte precedenti il cantiere era ancora aperto e, anche agli occhi di una persona non addetta ai lavori come la sottoscritta, apparivano evidenti le irregolarità; le impalcature non a norma, gli operai senza i DPI giusto per citarne due.

Bene!

Ai miei occhi sembra strano che, una volta che il cantiere è stato chiuso, a fronte del reiterarsi dell’accadimento, non solo sia stata fatta denuncia ma ci si sia premurati pure di dare una vasta risonanza mediatica. Personalmente considero il gesto esecrabile ma, purtroppo, temo che gli esecutori non abbiano torto nella loro definizione dei palazzinari e del comune.

Cordialmente.

Risposta del direttore

Gentilissima Lucilla, la ringrazio della sua missiva sollecitata dal sottoscritto nel mio editoriale di luglio’19. Se come lei afferma l’imbrattamento  della costruzione era avvenuto già altre due volte nella più totale indifferenza, la motivazione più rilevante non può che essere rappresentata dall’interesse di terminare al più presto i lavori per coprire eventuali manchevolezze sul versante della sicurezza come da lei indicato e per mettere di fronte al fatto compiuto la comunità ed evitare di alzare il polverone. Purtroppo la coscienza collettiva non è pronta per contrastare efficacemente opere volte a favorire alcuni a scapito di molti. Noi continueremo a svolgere appieno il nostro ruolo di garanzia informando chi vuole ascoltare, intendere e capire. Grazie per seguirci e per proporre il suo punto di vista!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *