Ripari di Giobbe, un angolo di paradiso sulla Costa dei Trabocchi

Ripari di Giobbe, un angolo di paradiso sulla Costa dei Trabocchi

di Simona Speziale

Questo tratto di costa si trova in un’area naturalistica di pregio nei pressi di Ortona. È composta da una falesia di roccia coperta a tratti dalla tipica vegetazione mediterranea. L’inaccessibilità se non a piedi o dal mare ha mantenuto l’area intatta.


I Ripari di Giobbe comprendono anche il promontorio di Torre Mucchia per un’area complessiva di 28 ettari. La spiaggia ghiaiosa bianchissima, i faraglioni e un mare stupendo verde smeraldo incantano.
Il fondale roccioso cristallino ospita tantissime specie ittiche tra cui i ricci di mare e i granchi pelosi sempre di meno frequente visibilità.
Si possono praticare innumerevoli sport dalla pesca subacquea al surf, bike e passeggiate a cavallo, ma è bene ricordare, data la difficoltà di accesso all’area, di arrivare muniti di scarpe da trekking anche solo per poter arrivare in spiaggia.
A Ortona sono state istituite due riserve naturali regionali, Punta dell’Acquabella e Ripari di Giobbe a cui si aggiunge il Parco delle dune nel litorale nord da luglio 2007.
Sul litorale chietino ci sono ben sette riserve regionali, e alcuni siti sottoposti al progetto tutela della costa, come il Giardino Mediterraneo di San Salvo o l’abbazia di San Giovanni in Venere.
Il litorale è caratterizzato da un susseguirsi di spiagge ampie e sabbiose, Foro, Lido Riccio e Lido dei Saraceni, a cui si alternano calette nascoste, baie, scogliere e promontori a picco sul mare circoscritti da una ricca vegetazione mediterranea.


Dal 2006 l’area è interessata da crolli e frane e sul tratto che va dai Ripari di Giobbe a Punta Aderci, per questo è stato necessario spostare il tracciato ferroviario. L’area che si è resa disponibile oggi ospita la Greenway, parte integrante della ciclovia adriatica. La pista ciclabile sulla Costa dei Trabocchi sarà a breve percorribile rendendo accessibile ai cicloamatori questi stupendi luoghi.
L’enogastronomia tipica della costa abruzzese si avvale di piatti a base di pesce e prodotti tipici. I frutti di mare serviti a crudo o il classico brodetto di pesce accompagnano primi come la chitarrina ai granchi pelosi. Tradizionale è il puzzonetto a base di stoccafisso e peperoni accompagnato dalla pizza d’ grandign (farina di mais). Tra i dolci gli immancabili bocconotti e le neole abruzzesi.
INFO https://www.italytravelweb.it/ripari-di-giobbe/
https://www.italytravelweb.it/costa-dei-trabocchi/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *