Tempo di vacanze? Il kit da tenere in valigia per una vacanza serena

Quali farmaci mettere in valigia quando si va in vacanza?

 

Insonnia, scottature, contusioni, dermatiti, raffreddori, mal di gola, mal di testa o mal di denti: sono tanti i problemi di salute che possono rovinarci le vacanze, specialmente se ci troviamo a centinaia di chilometri lontano da casa o in luoghi isolati, e non sappiamo come risolverli. Al momento di fare la valigia, quindi, è consigliabile (anche solo per scaramanzia) portare un kit di medicinali utili, naturalmente tenendo conto del tipo di vacanza che si è scelto di fare. Ovviamente prima di partire si deve assolutamente controllare se nella meta del nostro viaggio ci siano problemi sanitari particolari o se siano obbligatorie o consigliate vaccinazioni specifiche. Sul sito della Farnesina ‘Viaggiare Sicuri’ (www.viaggiaresicuri.mae.aci.it) si possono trovare tutte le informazioni del caso. Per le vaccinazioni ci si può recare presso il centro vaccinazioni internazionali della Asl di competenza.

Disinfettante e cerotti

Una caduta accidentale o un taglio possono capitare in vacanza, per questo è bene portare in valigia disinfettante, garze sterili e cerotti.

Collutorio, pastiglie e spray per la gola

Pastiglie da scogliere in bocca, spray e collutori aiutano a disinfettare la gola e a combattere le forme più lievi di mal di gola.

Antistaminici per allergie, eritemi o dermatiti

L’eccessiva esposizione al sole o il contatto con alcune sostanze possono causare reazioni allergiche. Gli antistaminici sono farmaci in grado di bloccare l’azione dell’istamina, la sostanza che scatena l’infiammazione e che causa i sintomi tipici di una reazione allergica (prurito, orticaria, eritema, problemi gastrointestinali).

Lassativi antistitichezza

Il cambio di ritmi e di abitudini alimentari può causare problemi di stitichezza: per ovviare esistono diversi tipi di lassativi, la cui scelta deve essere fatta in base alle proprie esigenze.

Antiacidi contro il mal di stomaco

Lo stress del viaggio, il cambiamento di abitudini alimentari e la stanchezza possono causare difficolta digestive, bruciore, acidità.

Antidolorifici

Un mal di testa improvviso, un ascesso ai denti, dolori mestruali, febbre e influenza sono compagni di viaggio alquanto sgraditi. Per questo conviene sempre portare con sé farmaci che alleviano il dolore ma che sono anche in grado di abbassare la febbre. Gli antidolorifici possono essere utilizzati anche sotto forma di creme o cerotti che rilasciano il principio attivo nel caso di dolori localizzati, mentre quelli per bocca devono sempre essere presi a stomaco pieno.

 

Melatonina e valeriana per jet lag e insonnia

 

Quando si fa un viaggio che comporta un cambio notevole di fuso orario, le difficoltà a dormire non tardano ad arrivare. I primi giorni si fatica a prendere sonno, ci si sveglia spesso di notte, si ha mal di testa, ci si sente irritabili. Per attenuare questi disagi la melatonina è utile perché regola il ritmo sonno-veglia.
Anche la valeriana, che ha un’azione rilassante e aiuta a dormire, serve a battere sul tempo l’insonnia: deve essere presa solo per pochi giorni, tutte le sere prima di andare a dormire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *