SETTE PILASTRI PER LE PICCOLE IMPRESE

In questo numero “SPECIALE ELEZIONI” desideriamo far conoscere le richieste della categoria ai candidati sindaci di Montesilvano.
Le richieste sono pressappoco le stesse che cinque anni fa, abbiamo sottoposto, tra gli altri, al candidato sindaco Francesco Maragno ma essendo ancora valide e ampiamente disattese, intendiamo ripresentarle ai nuovi candidati.
Anche questa volta le nostre richieste saranno caratterizzate dal buon senso e se applicate rapidamente, favoriranno lo sviluppo socio economico della nostra comunità. Per questo motivo ci aspettiamo un accoglimento entusiastico da parte dei candidati sindaci e informeremo pubblicamente la cittadinanza e i colleghi, nostri lettori, se e chi tra i candidati, intenderanno sottoscrivere il nostro piano per lo sviluppo di Montesilvano.

SETTE PILASTRI PER LE PICCOLE IMPRESE

Montesilvano sta attraversando uno dei cambiamenti più profondi della sua economia. Da città del turismo e terziario, Montesilvano rischia di trasformarsi nella città delle vetrine abbassate, dei negozi sfitti e del coprifuoco. Il futuro sindaco, tuttavia, ha il dovere e la possibilità di invertire questa tendenza, immaginando assieme agli operatori economici una città moderna, efficiente, amica delle piccole imprese che nonostante il forte vento contrario, restano la spina dorsale dell’economia cittadina.
Noi chiediamo al futuro sindaco di condividere sei pilastri che riteniamo necessari per il rilancio della nostra economia.

1) ASSESSORE AL COMMERCIO TURSIMO e GRANDI EVENTI – DEMANIO.

Ci impegniamo a istituire un assessorato unico, commercio, turismo, grandi eventi e demanio con portafoglio. Ci impegniamo a scegliere figure competenti con conoscenza delle materie.
Ci impegniamo ad istituire un tavolo permanente di confronto con le Associazioni di categoria sui temi dell’assessorato, utile alla verifica, il controllo e la progettazione. Ci impegniamo a coinvolgere l’assessorato sulle strategie di sviluppo urbanistico, della città, in quanto riconosciamo al settore una prevalenza economica con cui pianificare e progettare il futuro della città. Ci impegniamo a non cambiare durante la legislatura l’Assessore, così come accaduto negli ultimi dieci anni, decretando di fatti la mancata progettazione e visone di uno sviluppo turistico e commerciale della città.

2) LOTTA AL CARO-AFFITTI e ALLE AFFISSIONI ABUSIVE- PIANO INISEGNE

Ci impegniamo a prevedere uno sconto sulla tassazione locale, in virtù delle disponibilità economiche dell’Amministrazione, per agevolare contratti di locazione commerciale che, con la regia delle Associazioni di categoria, ridurranno di almeno il 20% il canone di affitto ad attività commerciali esistenti o di nuova costituzione. Solo così daremo ai commercianti ed agli esercenti la possibilità di continuare a lavorare nelle vie della nostra città, mantenendo il proprio ruolo di presidio di vivibilità, sostenibilità, qualità dei servizi in tutti i quartieri. Ci impegniamo a sanzionare immediatamente tutte le affissioni, anche quelle più piccole, posizionate sui lampioni dell’illuminazione pubblica e sulle vetrine dei negozi sfitti. Ci impegniamo a sanzionare i proprietari di aree incolte e locali commerciali sfitti tenuti nel degrado. Ci impegniamo a realizzare immediatamente nei primi 60 gg di governo, un nuovo piano insegne che tenga conto delle richieste già protocollate alle amministrazioni precedenti da parte dei commercianti.

3) LAVORI PUBBLCI ED URBANIZZAZIONE -TAVOLO DEI LAVORI PUBBLICI

Ci impegniamo a realizzare progetti di riqualificazione del centro urbano ma non solo (C.so Umberto), collegando tali azioni ad un programma di sviluppo della città, basta ad opere pubbliche di riqualificazione scollegate tra di loro. Ci impegniamo a realizzare progetti per una visone del futuro della città integrata all’area metropolitana. Ci impegniamo a costituire formalmente un tavolo permanente di programmazione e monitoraggio dei lavori pubblici, consapevoli che ogni singolo cantiere incide nella carne viva dell’economia delle attività economiche e dunque sulle famiglie che vivono grazie a quelle attività. Il Tavolo permanente avrà il compito di decidere, assieme a tecnici ed Associazioni di categoria, tempi, metodi, durata dei cantieri.

4) MOBILITA’ CONDIVISA, IMMAGINE E DECORO.

Ci impegniamo a condividere con le Associazioni di categoria ogni azione riguardante la mobilità urbana, senza ripetere gli errori del passato su arterie strategiche della nostra città. Commercianti ed esercenti possono dare un grande contributo anche innovativo sulla mobilità, purché non ci sia un intento punitivo nei confronti di chi lavora nelle attività private. Montesilvano in futuro avrà bisogno di parcheggi di scambio, di un sistema di trasporti pubblici efficiente, di aree di sosta breve di prossimità e di una fluidità negli spostamenti. Diciamo si alle piste ciclabili purché siano inserite in un circuito di mobilità integrata e non sostitutiva del traffico veicolare che va ridotto solo dopo aver garantito valide e capillari alternative al mezzo privato. Nessun intervento restrittivo della circolazione o della sosta di veicoli privati sarà attuato prima di aver consentito soluzioni alternative di spostamento. Ci impegniamo ad realizzare un piano di manutenzione ordinaria e straordinaria per quanto riguarda il verde pubblico, la manutenzione delle strade, l’illuminazione pubblica, pulizia delle strade, raccolta dei rifiuti. Ci impegniamo a spostare tutti i cassonetti presenti nelle zone più commerciali della città in arterie secondarie per rendere più bella la via commerciale. Ci impegniamo a ripulire e riverniciare tutti i lampioni non sostituiti, ricreando con arredo urbano coordinato marciapiedi più belli e vivibili. Ci impegniamo a posizionare e piantumare più alberi nelle vie più commerciali della città.

5) DISTRETTO DEL COMMERCIO.

Ci impegniamo a iniziare l’azione di costituzione di un Distretto del Commercio, allocando ogni anno risorse lì dove l’Amministrazione ne verificherà la disponibilità per condividere, attraverso la costituzione di un soggetto gestore partecipato dalle Associazioni di categoria, iniziative di promozione, commercializzazione, animazione territoriale delle vie dello shopping. Ci impegniamo a dire “NO” ad insediamenti della GDO in tutto il territorio montesilvanese.

6) GRANDE PESCARA

Ci impegniamo a portare avanti il progetto della GRANDE PESCARA, iniziando fin d’ora un processo di pianificazione e collaborazione tra i tre Comuni, attraverso l’utilizzo delle buone prassi ed attraverso l’uso di strumenti unificati. Ci impegniamo fin d’ora alla realizzazione di opere urbanistiche pianificate insieme.

7) EVENTI E GRANDI EVENTI

Ci impegniamo ad abbandonare il sistema dei piccoli eventi solo in un luogo. Ci impegniamo a svolgere eventi in tutto il territorio, identificano diversi punti di aggregazione. Ci impegniamo a pianificare gli eventi per tutto l’anno, da gennaio a dicembre. Ci impegniamo a realizzare eventi di qualità, replicabili negli anni, facendo crescere anno dopo anno. Ci impegniamo a creare un gruppo di lavoro con gli operatori del turismo e del commercio, utile allo sviluppo ed alla programmazione degli eventi. Ci impegniamo a fare un cartellone estivo insieme ai comuni limitrofi, per creare di fatti un calendario di eventi di maggiore importanza, dovendo ridurne il numero, aumentandone di fatti la qualità.
Sottoscriviamo questo documento nella piena consapevolezza che la Confesercenti monitorerà il rispetto degli impegni assunti.

Il documento commercianti è stato firmato integralmente da Raffaele Panichella ed Enzo Fidanza e firmato ad eccezione dei punti 6 e 7 da Ottavio De Martinis. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *