PROGRAMMA PER IL GRUPPO AB

PROGRAMMA PER IL GRUPPO AB

del Dr. Paolo Vesi

TIPO AB

L’ENIGMA”

** E’ il risultato della mescolanza tra gruppo A e gruppo B

** Risponde in modo incostante ai cambiamenti ambientali e dietetici

** Ha un apparato digerente sensibile

** Ha un sistema immunitario molto (troppo) tollerante

** Reagisce meglio allo stress con la vivacità fisica e l’energia creativa

** E’ un mistero dell’evoluzione

È un gruppo che ha fatto la sua comparsa in epoca più recente (meno di mille anni fa) ed è abbastanza raro (2 – 5 % della popolazione).

È un soggetto particolarmente complesso; la presenza dei due antigeni, infatti, gli conferisce, per certi aspetti, caratteristiche simili:

  • a quelle del gruppo A;

  • per altri a quelle del gruppo B;

  • per altri ancora ad una fusione di entrambi.

Tutto ciò può dare, a seconda delle circostanze, una risultante positiva o negativa: pertanto l’alimentazione di questo tipo va seguita molto attentamente.

Generalmente la maggior parte dei cibi dannosi per il tipo A e per il tipo B lo sono anche per il tipo AB, eccezion fatta per i pomodori che sono meglio tollerati dal tipo AB.

Inoltre questo gruppo è più resistente e attivo del gruppo A, sedentario: si avvicina di più al tipo B.

Lo stomaco produce scarse quantità di acido (caratteristica del tipo A): ciò rende difficile la digestione della carne. Caratteristica invece del “gruppo B”, è la predisposizione a mangiarla, per cui deve mangiarne poca, soprattutto per non ingrassare.

Nei confronti dei fagioli di Spagna, di Lima, del granturco, del grano saraceno, prevale il tipo B: vanno evitati.

Invece lenticchie e arachidi sono tollerati: subiscono l’influsso del gruppo A.

Riguardo al frumento, bisogna evitare di mangiarne troppo: tende a fare accumulare chili di troppo in quanto rallenta il metabolismo rendendo la funzione dei muscoli meno efficiente, rendendoli acidi (questi funzionano meglio in questo caso in un ambiente leggermente alcalino).

CARNI E POLLAME

Sono da consumare, come accennato, in porzioni ridotte e poco frequenti: privilegiare agnello, montone, coniglio e tacchino. È meglio evitare il pollo (come nel gruppo B) perché può irritare lo stomaco. Evitare anche carni conservate e affumicate.

BENEFICI

Agnello Montone Tacchino

Coniglio

INDIFFERENTI

Fegato Fagiano

DA EVITARE

Anatra Manzo Quaglia

Cervo Oca Salumi

Cuore Pernice Vitello

Daino Pollo

Maiale

Tab: Carni e Pollame

Il PESCE è un’ottima fonte di proteine per il gruppo AB; fanno eccezione la passera pianuzza e quella dell’Atlantico che contengono lectine poco digeribili.

Siccome, come nel gruppo A, vi può essere tendenza (soprattutto se c’è familiarità) a sviluppare un cancro del seno, è bene introdurre le lumache (vedi gruppo A).

BENEFICI

Alosa Lucioperca Nasello

Cernia Lumache Pagello occhialone

Luccio Merluzzo Salmone

Sardina Tonno alalunga Trota iridea

Storione Trota di mare

INDIFFERENTI

Aringa fresca Coregone Pesce gatto

Calamari Cozze Pesce serra

Carpa Gatta Pesce spada

Caviale Ombrina Sogliola

Capasanta Palombo

Persico dorato

DA EVITARE

Acciughe Granchio Rane

Anguilla Sogliola dell’Atlantico Ricciola

Aragosta Ostriche Salmone affumicato

Aringhe in salamoia Passera Spigola

Buccina Persico – spigola Storione

Gamberi di mare e di fiume Polpo Tartaruga

Vongole

Tab: Pesce, Crostacei, Frutti di mare

LATTE, LATTICINI e UOVA

Qui la componente B predomina, quindi via libera ai latticini magri. Ma attenzione: se c’è una produzione eccessiva di muco, con disturbi all’apparato respiratorio (componente A), bisogna ridurne drasticamente il consumo.

Le uova sono un’ottima fonte di proteine.

BENEFICI

Feta Formaggio di capra Mozzarella

Fiocchi di latte Kefir Ricotta

Formaggio fresco magro Latte di capra scremato Yogurt

INDIFFERENTI

Cheddar Gouda Salatini al

Colby Jarlsburg formaggio

Edam Latte di Soia Siero di latte

Emmental Latte scremato Suisse

Formaggini Munster Parmigiano

Formaggio di soia Neufchatel

DA EVITARE

Burro Gelato Provolone

Camembert Gorgonzola Siero di latte

Latte intero

Tab: Latte e Latticini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *