Mate-rè : intervista a Davide D’Angelo, il Re del materasso

Mate-rè, il primo materasso contenitore
Abbiamo incontrato Davide D’Angelo, titolare de “Il re del materasso” in occasione del lancio commerciale del materasso, unico nel suo genere e realizzato su suo brevetto.


Partendo dall’esigenza dei clienti che comprano il letto contenitore, circa nove su dieci, e ascoltando le loro lamentele rispetto all’accumulo di polvere, lanugine e sporco all’interno dei vani contenitori abbiamo studiato questo materasso contenitore. Purtroppo le case sono sempre più piccole e lo spazio non è mai sufficiente.
Dopo aver effettuato diverse ricerche di mercato e non aver trovato nulla in commercio, ho ideato, disegnato e realizzato il primo prototipo di materasso contenitore. Abbiamo lavorato per diversi mesi e, dopo aver brevettato l’idea, abbiamo aperto una fabbrica di 1.300 mq presso il centro commerciale Ibisco.
In questa fabbrica, partendo dalla materia prima, arriviamo al prodotto finito effettuando tutta la lavorazione internamente. Abbiamo denominato questo materasso contenitore mate-rè, come risultato della fusione dei termini materasso e contenitore, e contenente una parte della denominazione dell’attività Re del materasso.
Il materasso è costruito con memory a più strati ad alta densità, traspirante e di elevata qualità. Si può scegliere tra portanza media per chi preferisce il materasso soffice e avvolgente, o rigida. Nell’ultimo degli strati alla base abbiamo intagliato un contenitore. La fodera è trattata all’argento e il contenitore è chiuso completamente da un tessuto con una foratura conica che permette la traspirazione ma non permette l’entrata nel materasso, e quindi nel contenitore, degli acari, sullo stesso modello di funzionamento delle scarpe Geox.


Perché mate-rè? Per due motivi: per chi ha bisogno di spazi ma possiede già un letto tradizionale (giroletto) o non vuole il letto con i contenitori in basso può sostituire il materasso con mate-rè e ottenere uno spazio da utilizzare, senza essere necessario stravolgere l’arredamento; per chi ha già un letto contenitore e ha bisogno di più spazio può poggiare sul letto contenitore mate-rè e incrementare lo spazio a disposizione.
In fabbrica abbiamo assunto altre quattro persone e abbiamo aumentato il parco dipendenti. A due giorni dal lancio abbiamo ricevuto molti feedback positivi dai clienti, ne abbiamo venduti diversi e soprattutto pensiamo sia possibile sostituire i materassi contenitori al letto contenitore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *