Transiberiana d’Italia: un viaggio slow nel cuore d’Abruzzo

di Simona Speziale

“Transiberiana d’Italia: 129 chilometri, 21 stazioni, 58 gallerie e 103 ponti tra momenti in cui il bianco sembra l’unico colore rimasto e momenti di mille colori e sfaccettature” 

Su un convoglio d’epoca con carrozze “centoporte” in legno e arredi vintage, inizia un viaggio slow nel cuore del Parco della Majella, attraverso un tracciato spettacolare: la Transiberiana d’Italia.

transiberiana

Questo tracciato sorto intorno alla fine del 1800 è stato chiuso al traffico intorno al 2010. La Fondazione F.S., nell’ambito del progetto Binari senza Tempo, ha ridato vita all’antica ferrovia con treni storico-turistici e viaggi alla scoperta di borghi incantati, cime innevate, paesaggi caratteristici soprattutto in autunno, quando il foliage crea tonalità incantevoli e d’inverno con la neve, che lascia pensare agli sterminati e candidi paesaggi russi.

transiberiana

La Transiberiana è la seconda tratta più alta d’Italia dopo quella del Brennero. Si sviluppa nel cuore dell’Appennino abruzzese tra il Parco Nazionale della Majella e la riserva orientata Quarto di Santa Chiara, tra tradizioni e cultura, borghi incantati e prodotti tipici enogastronomici di qualità.

transiberiana

Dal 30 novembre con partenza da Sulmona si viaggia verso Roccaraso per visitare i Mercatini di Natale. In ogni stazione un’accoglienza festosa, tra musica folk, prodotti della gastronomia tipica abruzzese e vino.

transiberiana

Secondo il sito di viaggi Skyscanner, la tratta Sulmona-Roccaraso è la seconda più bella al mondo, dopo il California Zephyr, il treno più lungo dell’Amtrak, che attraversa gli Stati Uniti d’America unendo Chicago a San Francisco.

Con la neve il percorso è pura magia, sembra di vivere una favola d’altri tempi e l’arrivo a Roccaraso non è da meno. L’atmosfera del Natale tra luminarie, casette di legno e tintinnio di campanelle è l’accoglienza più lieta. Si può curiosare in cerca di oggetti artigianali, idee regalo originali o assaporare i prodotti del territorio tra canti e cori natalizi, giochi e giostre e l’immancabile villaggio di Babbo Natale.

transiberiana

Visitando il centro storico è possibile trovare cinema, ristoranti, discoteche e persino un teatro che può vantare oltre trecento anni di storia. Da non perdere il borgo medievale di Pietransieri e la Chiesa barocca di San Rocco.

Per la prossima estate il viaggio in treno storico potrebbe avere un punto di partenza dalla stazione di Montesilvano, l’ACAF che gestisce il bellissimo Museo del Treno, ha reso noto questo progetto che potrebbe divenire una bellissima realtà.

Fonti:

SKYSCANNER  https://www.skyscanner.it/notizie/i-10-viaggi-in-treno-piu-belli-del-mondo

ph. FS http://www.fsnews.it/fsn/Gruppo-FS-Italiane/Fondazione-FS-treni-storici-Transiberiana-mercatini-di-Natale-2019

In collaborazione conil sito Italy Travel Web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *