Raccolta differenziata in zona centrale di Montesilvano

Ricevuta via mail da un lettore che preferisce non firmarsi

Gentile Direttore,

le regole per una corretta raccolta differenziata sono ormai chiare. Rispettarle significa contribuire a migliorare la filiera del riciclo e del riuso di una serie di materiali, con benefici per l’ambiente, l’economia e le persone. Pertanto il servizio è stato da me ben accolto, condividendone le finalità ispiratrici.

Devo tuttavia rappresentarLe quanto già espresso ed indirizzato all’attenzione del Sindaco e degli Uffici di Formula Ambiente: nell’ultimo periodo verifico quotidianamente che i mastelli svuotati sono sporchi di urina. Aggiungo che martedì 1° ottobre scorso il mastello giallo, adibito al conferimento della plastica e già svuotato, era sporco di urina sul coperchio aperto e presentava cicche di sigarette e macchie di bruciature, evidentemente provocate dalle stesse cicche lasciate cadere ancora accese nel mastello stesso.

La regolarità e la puntualità con cui effettuo i versamenti della TARI, la condotta da me finora dimostrata mi spingono a sottoporre alla Sua cortese attenzione il caso e a chiederLe come potere ovviare a tali espressioni di inciviltà e di imbarbarimento manifestate in una zona centrale della cittadina, sul retro della stazione.

Più volte ho segnalato telefonicamente sia all’URP del Comune sia agli uffici di Formula Ambiente altri casi di abbandono, ad esempio di elettrodomestici e altro.

Si consideri a tale proposito che in altre città d’Italia, ad esempio dell’Emilia-Romagna o delle più vicine Marche, fatti del genere non si verificano neppure in aperta campagna.

Nel ringraziarLa per l’attenzione che riserverà al presente rilievo, La saluto cordialmente.

Risposta del direttore: Gentilissimo lettore ringraziandola della fiducia che mi concede non posso che stigmatizzare i comportamenti da lei segnalati sperando possano essere individuati e sanzionati gli autori di gesti tanto incivili. La Polizia Locale ha in dotazione delle fototrappole che ritengo possano essere utilizzate per individuare gli incivili. A lei chiedo di non scoraggiarsi e di continuare a segnalare alla Polizia Comunale e a Formula Ambiente i fatti confidando nella loro capacità di identificarli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *