Piergiorgio Orsini 50 anni in cronaca

Piergiorgio Orsini 50 anni in cronaca

Renzo Gallerati ha curato il volume Piergiorgio Orsini 50 anni in cronaca presentato sabato 26 ottobre in sala consiliare a Montesilvano. La Fondazione PescaraAbruzzo ha aggiunto alla collana Storia e Personaggi, diretta da Flavio felice e Nicola Mattoscio, questo volume dedicato a Piergiorgio Orsini. Nella collana costituita da venti volumi, sono stati pubblicati tra gli altri: La “Pescara” di Melchiorre Delfico Carafa e Manthonè; Federico Caffè. Maestro di Economia e di vita; Un musicista di Pescara, amico di D’Annunzio: Vittorio Pepe; Gabriele D’Annunzio e gli autori del mondo classico; I Cascella, uomini d’arte; Ettore Troilo, Brigata Maiella e nascita della Repubblica; Pasquale Galliano Magno. Una vita per la libertà, la legalità, la giustizia sociale.

Dalla seconda di copertina riportiamo solo alcuni cenni biografici: Piergiorgio Orsini nato a Montesilvano da genitori autoctoni e ci tiene a sottolinearlo, dopo aver frequentato il Liceo D’Annunzio a Pescara si laurea in Lettere Classiche presso La Sapienza di Roma, iniziando l’attività didattica di insegnante di Italiano e Storia presso l’Istituto Commerciale Marconi di Penne. Nel 1968 fonda con altri 40 soci il circolo Marina di Montesilvano e in qualità di vicedirettore contribuisce a realizzare il mensile Lo scoglio, antesignano di altre testate cartacee e nel solco del quale anche la nostra testata si annovera. Negli stessi anni inizia la collaborazione con il quotidiano Il Messaggero del quale, dopo 50 anni, è ancora corrispondente.

Nicola Mattoscio nella presentazione del volume ha affermato che attraverso migliaia di frammenti, l’osservazione acuta e puntuale di Piergiorgio orsini ha raccontato in toto Montesilvano: le sue dinamiche di contrapposizione politica, tra le anime cattolico-conservatrici e quelle social-comuniste, la sistemazione urbanistica che andava assumendo proporzioni poderose e indisciplinate, il problema dell’inquinamento, la scuola, l’arte e il turismo, la cronaca nera e poi sport, sport e ancora sport con i suoi inevitabili rinvii alle dimensioni sociali e di costume dei quali il fenomeno è sempre interprete efficace.

Il Sindaco Renzo Gallerati, curatore del volume, ricorda il Professor Piergiorgio Orsini deve al suo maestro Valter Verziere la sua “staffetta” alla penna col taccuino del corrispondente locale. Ricorda inoltre che il titolo accademico conseguito nel 1966 lo facesse essere tra i pochi laureati in Città: Nerina Agostinone, Maria Sofia Forcini, tra le più anziane e un Notaio, due Ingegneri, alcuni avvocati, un farmacista figlio di farmacista e più di un Medico condotto. E poi il ricordo delle interviste ad Andreotti e alla Bindy e alla partecipazione della Messa con il Presidente oscar Luigi Scalfaro, unico tra i giornalisti ammessi dagli uomini della scorta.

Nicola Marini, Presidente emerito dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, nella presentazione del volume tra le tante domande pone un quesito a cui corrisponde una risposta nitida rispetto a quanto vissuto dal cronista in questi lunghi anni.

  1. Come hai vissuto il rapporto con Montesilvano, la tua città, della quale hai descritto vizi e virtù per tanti anni?
  2. “Penso di averlo vissuto in modo sereno e professionale. Ho seguito la politica e, di conseguenza, ho avuto a che fare con tutti i sindaci che si sono alternati nell’ultimo mezzo secolo e li ho “pesati” tutti. Molti di loro, purtroppo, si sono lasciati andare e hanno fatto piani regolatori troppo personalizzati, aprendo le porte ad una cementificazione selvaggia che ho combattuto con l’unica arma che avevo: la corretta informazione. Non è un caso, del resto, che alla fine degli anni 60 Montesilvano si è guadagnata la triste fama di città del mattone. Ovviamente mi sono occupato di tante altre problematiche tra cui quelle relative alla viabilità e al traffico tenendo conto che la mia città ha solo tre strade che la attraversano lungo la direttrice nord-sud. In questo settore, nel corso degli anni, le cose sono un po’ migliorate, ma ci sarebbe molto ancora da fare. Lavorando quotidianamente sul territorio mi gratifica molto considerarmi un po’ il portavoce delle esigenze e dei problemi dei miei concittadini.”

La selezione degli articoli deve essere stata sicuramente difficoltosa e ha permesso di ottenere un collage dei tanti temi che hanno segnato la storia della comunità e tra questi ci piace segnalare i seguenti:

  • <<Irrisoria>> l’aggiudicazione dei fondi per l’edilizia scolastica a Montesilvano (09/05/1968)
  • A Montesilvano contrari all’apertura domenicale (19/07/1972)
  • Via Vestina a Montesilvano: una strada che uccide (01/04/1972)
  • Una inchiesta della Regione a Montesilvano per il problema dell’inquinamento (14/09/1973)
  • È pronta a Villa Carmine la terza scuola media (21/09/1976)
  • Allo Scientifico la situazione è sempre grave, gli allievi protestano per i ritardi e fanno lezione nell’aula consiliare. Ora l’assessore assicura un’immediata soluzione (09/07/1978)
  • Montesilvano: il Comune vuole avere la circonvallazione (16/02/1980)
  • Sarà completata e funzionerà la media di Villa Verrocchio (24/05/1984)
  • Montesilvano: trasloca lo scientifico nuova sede in via Verrotti (28/08/1985)
  • Fra poco eliminati i passaggi a livello in centro. (23/12/1986)
  • Il depuratore funziona! Ma con sette anni di ritardo (25/02/1987)
  • Montesilvano, inaugurato il nuovo sottopassaggio (22(08/1987)
  • Arriva la nuova stazione (19/04/1988)
  • Montesilvano da oggi finalmente è città (31/08/1989)
  • Protestano i turisti per la chiusura dell’Arena dei fiori (25/07/1990)
  • Montesilvano, dopo anni di attesa prolungata la corsa del bus <<8>> (06/02/1991)
  • Addio vecchia “Racchetta”, la copertura sta per essere demolita (03/09/1992)
  • Montesilvano è morto Falini. Lascia 20 miliardi al Comune, ma per gli anziani (12/04/1995)
  • Finalmente il polo sanitario. La struttura realizzata in via Di Vittorio: costerà 2 miliardi (08/05/1996)
  • Montesilvano avrà i vigili del fuoco (14/12/1997)
  • Montesilvano scopre il nuovo piano regolatore (13/04/1999)
  • Aperta l’Oasi di monsignore (07/10/2001)
  • Circonvallazione, tempi lunghi e molti dubbi (10/01/2003)
  • Una torre di 65 metri: ok al progetto D’Andrea (20/04/2006)
  • Filovia, il cantiere si ape tra le polemiche (08/01/2009)
  • Apre la tangenziale, Pescara nord respira (05/03/2010)
  • Lo scandalo delle insegne <<Nessuno paga le imposte>> (27/02/2014)
  • Shopping e spettacoli nella notte di Montesilvano (11/07/2015)
  • Via Adda, apre la scuola più attesa (07/09/2016)
  • Il buon esempio di Montesilvano Colle la differenziata vola all’85% (12/09/2017)
  • Montesilvano capitale degli scacchi (08/05/2018)

È un volume davvero ricco di spunti obbligatorio da leggere e conservare.

Grazie Professor Orsini!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *