Parco Naturale attrezzato Colle della Vecchia : Un sogno a portata di mano.

Parco Naturale attrezzato Colle della Vecchia : Un sogno a portata di mano.

di Simona Speziale

È strano passare inosservati nonostante l’imponenza, ma è quello che succede da sempre al nostro amato “Colle della Vecchia”.

Credo che non ci sia posto più anonimo e più amato, più trascurato e più bello. Qualcuno crede che sia famoso per via della croce, questo davvero in noi Montesilvanesi suscita ilarità. Il nostro Colle è da sempre il posto più amato dai giovani. Ci si può perdere ad ascoltare i ricordi delle esperienze di vita, di semplice felicità a partire da quelli dei nonni fino ad arrivare a quelli dei nostri figli.
Tutti sono saliti su questo posto magico e tutti ne sono rimasti innamorati.

È stato stupore quando ai ragazzi del D’Ascanio è stato chiesto quale sia il posto più bello di Montesilvano che consiglierebbero di visitare e tutti hanno risposto: il Colle della Vecchia.
Mi sono ripromessa di lanciare un appello per questo angolo di città. Si parla tanto di turismo, di rilancio del settore e si parla solo di mare, di lungomare e borgo, quando sarebbe utile e interessante creare più attrazioni possibili che invoglino i turisti a spostarsi verso l’interno senza localizzare tutte le iniziative in un unico luogo, sia per dare un’offerta più completa sia per favorire le attività commerciali che non sono sul lungomare e averne così un ritorno tutti, la Città in primis.

Uno dei punti di maggior rilievo potrebbe essere proprio il Colle della Vecchia: la vista da lassù è unica e speciale, spazia a 360° su tutta la città fino al Gran Sasso regalando albe e tramonti da togliere il respiro. Un’autentica terrazza panoramica che potrebbe diventare il fiore all’occhiello di Montesilvano.

Io fantastico su cose assolutamente realizzabili, così penso a un parco verde attrezzato, un percorso di risalita dalla parte del “buco” lasciato dalla vecchia fornace. Un percorso vita che possa essere un punto di ritrovo per chi ama fare sport, bike, trekking. Attrezzare il percorso con panchine, aree da picnic, fontanelle. Sarebbe un modo ottimale per spingere quanta più gente possibile, tutto l’anno a spostarsi per fare sport o una passeggiata nel verde, per godere del bellissimo panorama, rianimando le vie più interne a partire dal centro che, privo di attrattive, oggi fa fatica a sopravvivere.

Il turista che arriva è principalmente incantato dal mare, ma poi chiede: cosa si può visitare? Montesilvano ha tanto da offrire ma non è pronta: è necessario creare un percorso turistico sfruttando ogni potenzialità, così come è importante creare piste ciclabili per spostarsi agevolmente e soprattutto insegnare ai montesilvanesi di essere orgogliosi della propria città veicolando sorrisi, buone maniere e consigli per chi sceglie Montesilvano per le proprie vacanze.

Immagine di Aldo Santullo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *