Frechete News – Speciale elezioni comunali 2019

di Alessandro Rinnaudo (num. Maggio 2019)

 

  • Giurisprudenza elettorale: la Corte Costituzionale ha stabilito, con decreto urgente, che non si potranno utilizzare, negli slogan elettorali delle Elezioni Amministrative del Comune di Montesilvano 2019, le seguenti parole: coerenza, passione, giovane, con te, per te, in comune. Panico tra i candidati.
  • Regolamenti: buona notizia per i candidati al Consiglio Comunale di Montesilvano, in quanto la Corte D’Appello ha stabilito, con sentenza definitiva, che potranno effettuare il cambio di “casacca” anche ad elezione in corso, sarà sufficiente un’autocertificazione.
  • Voto di scambio: finalmente sarà possibile questa pratica democratica, lo ha stabilito la Commissione Inquacchi del Comune di Montesilvano, su parere favorevole dell’Agenzia delle Entrate. Sarà però obbligatorio, per chi riceve denaro, versare una cedolare secca del 20%.
  • Cene elettorali: ferma protesta, al grido di “no alla porchetta”, da parte del Movimento Elettori Vegani, contro le consuete cene e simposi elettorali a base di suino cotto al girarrosto. Voteremo, afferma la portavoce, Ina Zucchi, il candidato che terrà conto delle esigenze vegan. Dunque, dopo il no alla Grande Pescara, il no alla Grande Porchetta. Il cetriolo appare dunque scontato.
  • Voto e tecnologia: basta con le schede elettorali e le matite di cento anni fa, sebbene non copiative, ci vuole rinnovamento. Sarà possibile, sostituire il voto tradizionale con scheda e matita, con lo scatto di un selfie in cabina elettorale, pubblicando la foto su facebook taggando i candidati prescelti. Un comodo e pratico strumento per esercitare il diritto di voto, senza incorrere nell’annullamento della scheda.
  • Ambiente: scrivere un programma elettorale richiede il consumo di enormi quantità di carta, ebbene, questa consultazione elettorale di Montesilvano 2019, ha visto una svolta green da parte dei candidati alla carica di Primo Cittadino. Per la prima volta non ci sarà l’abbattimento di decine di alberi, per realizzare la quantità di carta necessaria per la stesura dei programmi, i candidati alla carica di Sindaco, con una scelta congiunta, hanno deciso di non scrivere alcun programma elettorale. La salvaguardia dell’ambiente prima di tutto.
  • Comizi: visto il clima anomalo per la stagione, con picchi di aria fredda serale, la Commissione Meteo del Comune di Montesilvano ha stabilito, che i candidati sofferenti di afonia, potranno effettuare comizi in playback. La situazione è però sfuggita di mano in quanto un candidato ha lanciato un comizio di Marco Pannella del 1976; un altro candidato ha trasmesso il Concerto di Natale di Al Bano del 2001 ed un altro ha mandato in onda il nastro dell’ “arrotino, ombrellaio, ripara cucine a gas”. Gli elettori presenti sembrerebbe non si siano accorti di nulla.
  • Astensionismo: per combattere l’annoso flagello dell’astensionismo, sarà possibile, per gli staff dei candidati sindaci e consiglieri, effettuare retate a mano armata, trascinando la gente a forza ai seggi e far votare anche chi è deceduto da meno di 6 ore. Finalmente un provvedimento efficace contro il malcostume di non esprime di diritto/dovere del voto.
  • Ballottaggio: in caso di ricorso al turno di voto del ballottaggio, in caso di ulteriore pareggio, conterà il voto della Giuria Demoscopica e la differenza reti a media inglese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *