Primarie delle idee

Una foto scattata durante il dibattito

di Mauro De Flaviis

Come preannunciato il giorno 09 dicembre abbiamo organizzato presso l’Hotel Sea Lion l’evento che abbiamo denominato le primarie delle idee.

L’obiettivo è accettare le proposte e selezionarne tre in termini di priorità che dovranno occupare le prime posizioni nell’agenda di governo della prossima amministrazione cittadina. Il Sorpasso da parte sua si impegna a far dichiarare la propria posizione in merito ai candidati sindaco nel coro della prossima campagna elettorale e ne farà successivamente verifica nel corso del mandato di chi tra loro sarà eletto.

Abbiamo ricevuto tante proposte via mail e social da parte di chi non è riuscito ad essere presente e abbiamo raccolto fino a tre proposte per ognuno degli intervenuti.

 

A fine mattinata i presenti hanno votato e scelto i tre temi più importanti e di seguito li riportiamo:

 

  • Piano urbano del traffico che tenga conto della mobilità sostenibile (pedonale, ciclabile e con trasporto pubblico collettivo) e della qualità degli spazi pubblici per giovani e anziani (strade, parchi e piazze come luoghi di aggregazione) che sia di corredo alla revisione del piano regolatore nella direzione dell’utilizzo del costruito e senza ulteriore peggioramento della qualità dello spazio pubblico;
  • La cura della cultura è fondamentale, vanno trovati spazi dignitosi per una biblioteca di qualità, per una pinacoteca e se possibile per un teatro favorendo l’operato delle associazioni culturali. I luoghi naturalmente deputati a questo fine coincidono con il patrimonio architettonico in abbandono della città: Stella Maris, ex Fea, Villa Delfico e Villa Falini;
  • Creare una sinergia con l’università degli studi D’ Annunzio, con la creazione di distaccamenti dedicati agli startupper o sede di coworking, facilitando l’apertura di spazi a tali fini per i nuovi imprenditori.

 

Tra le altre proposte segnaliamo le seguenti

 

  • Miglioramento della qualità ambientale delle acque fluviali e marine;
  • Recupero della pineta e degli spazi verdi alla vita della comunità;
  • Servizi da condividere immediatamente con Spoltore e Pescara prima della creazione della Nuova Pescara;
  • Combattere il fenomeno degli allagamenti nelle traverse a mare;
  • Sanzioni per chi abbandona rifiuti che ne permettono la riconoscibilità. Servizio personalizzato di ritiro cartoni per le attività commerciali;
  • Sostegno delle fasce deboli della comunità e alle imprese;
  • Istituzione del bilancio partecipativo come forma di partecipazione dei cittadini;
  • Professionalizzazione degli addetti del settore turistico tramite istituzione di corsi di formazione e costruzione di una offerta di trasporto verso località ad attrattività turistica dell’interno;
  • Definizione di un piano casa per limitare la costruzione di nuove case e tendente a far utilizzare case sfitte;
  • Viabilità sostenibile della via Vestina, per la sua valorizzazione e messa in sicurezza anche mediante la realizzazione di un marciapiede, nel lato in cui è sprovvista, e di una pista ciclabile;
  • Definizione di una strategia per intercettare i fondi europei, Montesilvano cresce in una ottica integrata con quello che la circonda, non è una entità autarchica;
  • Rendere la città vivibile ed accogliente per i pedoni, ciò favorirebbe il turismo ed il commercio;
  • Infrastrutturare la periferia con la banda larga;
  • Dotare di pensiline tutte le fermate degli autobus;
  • Creare servizi per i bambini sulla spiaggia con spazi sicuri;
  • Far pagare i passi carrabili e la tassa di soggiorno, pretendere il rispetto delle regole;
  • Strada Parco modificata in modo da diventare elemento di collegamento tra più punti della città

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *