Halloween: “dolcetto o scherzetto?”

Ispirazioni per Halloween

di Maria Letizia Santomo

 

Della festa di Halloween Wikipedia ci dice che “ è una ricorrenza di origine celtica, celebrata la sera del 31 ottobre, che nel XX secolo ha assunto negli Stati Uniti le forme spiccatamente commerciali con cui è divenuta nota. È erroneo il pensiero comune che la festa di Halloween sia estranea alle tradizioni italiane, invero usanze affini a quelle della moderna Halloween sono sempre state comuni in tutta Italia, anche se spesso si collocavano nella notte fra il primo e il due novembre.”
Mettendo da parte quindi snobismi patriottici e condanna tout court di una ricorrenza che solo erroneamente ci sembra distante da noi, ho pensato per questo mese di fornirvi qualche spunto originale per far divertire i bambini nel pomeriggio più “terrificante” dell’anno.


Halloween, infatti, è una festa che piace sempre molto ai più piccoli, che ormai anche qui da noi, durante il pomeriggio del 31 Ottobre, passano di casa in casa a racimolare caramelle e cioccolate al grido di “dolcetto o scherzetto?”.
Vi darò dunque qualche idea per accogliere in modo divertente e originale i piccoli, teneri, mostri che quella sera busseranno alla vostra porta.
Direi che per prima cosa sarebbe carino preparare dei sacchettini di caramelle che chiuderete con del nastrino arancione, viola, o nero. O tutti e tre questi colori insieme, perché no?

Potete riempire i sacchettini con i dolciumi che preferite ma tenete presente che i bambini adorano il cioccolato al latte e le caramelle gommose. Attualmente in commercio si trovano anche simpatiche gelèe a forma di ragni, vermi, dentiere, vampiri e altre cose “spaventose” che ben si prestano all’occasione.
Disporrei i sacchettini che avete preparato su un tavolino o su un mobile dell’ingresso, così da averli pronti non appena i bambini suoneranno alla porta e decorerei quest’angolino con un candelabro con candele consumate e nastrini di tulle nero, oppure con una lavagnetta con la scritta BOO o ancora con un semplice ramo di alchechengi, pianta i cui fiori arancioni ricordano un po’ delle zucche.

In alternativa ai sacchettini, potreste preparare dei lecca lecca a forma di ragnetto o fantasmino.
Nel primo caso vi occorreranno scovolini da pipa, occhietti finti e colla a caldo per fissare questi ultimi agli scovolini. Nel secondo invece basterà coprire i lecca lecca con dei fazzolettini di carta, fissare con dei nastrini e disegnare occhi e bocca con un pennarello nero. (Trovate i tutorial su come realizzarli qui e qui. Sono semplicissimi, potete anche coinvolgere i vostri bambini nella preparazione di questi gadget e vedrete che si divertiranno molto)

Accanto ai lecca lecca, potreste inoltre posizionare dei barattoli foggiati a mo’ di mummia. Si realizzano semplicemente rivestendoli con della garza bianca, attaccando, anche in questo caso, degli occhi finti e infilando una candelina tea light. (Il tutorial invece per ralizzare i barattoli/mummia è qui)
Ovviamente non potrà mancare una bella zucca intagliata a piacere.


Infine, per chiudere, un’idea per la tavola, nel caso in cui vogliate festeggiare con una cena tra amici. Se non vi va di intagliare o dipingere zucche, l’idea più semplice è quella di tagliare dei palloncini, colorati o fantasia che siano, e rivestire con essi delle piccole zucche ornamentali, creando per il centrotavola una composizione con zucche di varie dimensioni, colori o fantasie.
Aggiungete un tovagliolo con un tocco di arancione e il gioco è fatto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *