Skyscanner, opportunità colta?

di Mauro De Flaviis

Carissimi lettori, torno a voi dopo un mese per me travagliato: purtroppo a fine marzo, di rientro da un viaggio di lavoro in Sudamerica ho subito un incidente automobilistico che mi ha lasciato in dote due coste con frattura scomposta e un versamento che ancora oggi fatica a riassorbirsi. Tutto ciò mi ha obbligato al riposo, condizione per me inusuale, e ad avere l’opportunità di riflettere sulle attività in essere senza essere travolto dalla solita operatività.

Ho realizzato in queste settimane come l’universo mi abbia volontariamente frenato per evitare un mio fuorigiri e per concedermi del tempo da condividere con i miei cuccioli, in realtà purtroppo non più tali oramai. Sicuramente ho avuto più tempo del solito per pianificare le attività correlate alla realizzazione de Il Sorpasso. Infatti abbiamo organizzato due eventi, una cena culturale presso il BR1 cultural space a Montesilvano Colle il 24 aprile, a favore degli amici di redazione e non, con la partecipazione della splendida Donatella Di Pietrantonio, che ringraziamo per la sua inestimabile disponibilità e dell’attore Ezio Budini del film The Humanism girato anche a Pescara. Serata trascorsa tra amici in una location eccezionale, con uno chef eccezionale e circondati da una energia strabordante.

Il 18 aprile ho moderato un convegno presso l’Hotel City, organizzato dai comitati Il Gabbiano e Saline-Marina-PP1. Tema: il rilancio del PP1, il quartiere compreso tra viale Europa e il fiume Saline, e tra la ferrovia e il lungomare. Come saprete a dicembre la Giunta ha deciso con un atto, che io giudico politicamente insipiente per non aver voluto coinvolgere il Consiglio Comunale, di spostare volumetria da costruire dal curvone allo spazio verde a ridosso di ciò che esiste di corso Strasburgo. Il convegno al quale hanno partecipato i residenti del quartiere ha condensato idee e proposte migliorative, dalla strategia di marketing per una zona che vuole essere ricettiva nella funzione turistica alle proposte del presidente del Conalpa, Colazilli, di alberature e arbusti adatti a migliorare l’ambiente urbano, oltre alla necessità di seguire buone pratiche manutentive e alla necessità di redigere un piano del verde urbano. Al convegno hanno partecipato cinque consiglieri comunali, un membro di giunta ed ex amministratori che hanno potuto ascoltare il punto di vista dei relatori e dei residenti e hanno potuto civilmente confrontare opinioni e idee sul futuro del quartiere. Praticamente tutti i partecipanti, a eccezione forse di alcuni non appalesatesi, erano dell’opinione che tale variante dovesse essere discussa in Consiglio Comunale ed è emersa la decisa volontà di molti di ricorrere al TAR nel caso la Giunta non accolga, almeno parzialmente, il senso delle tre osservazioni presentate dal consigliere Aliano e degli architetti Di Giampietro e Tarricone. È stato incredibile come si sia riusciti a discutere di temi anche complessi con una notevole partecipazione e rispettando le posizioni di tutti. Nella foliazione interna riportiamo gli stralci delle tre osservazioni contrarie e della osservazione favorevole alla delibera proveniente dal costruttore D’Andrea. Nel sito web www.ilsorpassomts.com troverete le osservazioni pubblicate in forma integrale. La registrazione audio video del convegno è disponibile sulla nostra pagina www.facebook.com/ilsorpassomontesilvano. Il prossimo passaggio ora sono le deduzioni della Giunta e l’eventuale approvazione della delibera. Il confronto civile sulle scelte di pianificazione, senza opporre barriere, e la richiesta di un confronto pubblico e partecipato mi sembrano la modalità migliore per affrontare tali temi.

Oltre a ciò siamo azienda madrina in un progetto di alternanza scuola lavoro della terza A del liceo Da Vinci di Pescara. Il nostro obiettivo è portare gli alunni di questa classe a realizzare un prodotto editoriale di qualità e legato al territorio al termine del percorso triennale che ci vedrà lavorare insieme.

Ciò che ci rende orgogliosi e ci spinge a continuare sul percorso intrapreso è il fatto che molti lettori ci contattano proponendo temi e riconoscendo sia la nostra imparzialità sia lo sforzo di rappresentare ciò che accade in città senza filtri. Vorremmo crescere e strutturarci in una redazione fisica per permettere di rendere possibile l’avvio dell’attività di un collaboratore interessato a intraprendere la strada del giornalista. Per questo motivo abbiamo lanciato lo scorso mese un crowfunding del quale vedete i dettagli in basso in prima pagina. Se credete in questo progetto e se volete investire su di esso, vi chiediamo un contributo volontario e anonimo. Grazie!

Il tema del mese è l’occasione di notorietà fornitaci gratuitamente dal sito web skyscanner che il 25 marzo ha pubblicato un post inserendo Montesilvano nella classifica delle prime quindici spiagge d’Italia https://www.skyscanner.it/notizie/piu-belle-spiagge-italia-2018. Ritengo insipiente l’assoluta incapacità a cavalcare l’onda della notorietà sul web da parte di una comunità capace di dividersi su tutto, addirittura anche sulla presenza della spiaggia di Montesilvano nella lista delle quindici migliori spiagge d’Italia. È proprio vero che nemo propheta in patria. È stato davvero antipatico leggere l’incredulità alla notizia dei montesilvanesi sui social. Avremmo invece potuto invadere le bacheche di tutti gli amici, residenti in Abruzzo e non, diffondendo la buona novella e così facendo intercettare alcuni potenziali visitatori. Invece no! Svegliatevi e amate la vostra terra cari lettori!

Poiché noi siamo abituati a verificare i dati oggettivi e non dare credito solo alle opinioni, abbiamo cercato i dati delle analisi ufficiali delle acque pubblicati dall’ARTA dal 2010 al 2017 e quelli di Legambiente del 2017, raccolti e analizzati nell’ambito del progetto Goletta Verde. Nella foliazione interna la tabella delle analisi dell’ARTA del punto di campionamento a 100 metri a sud della foce del Saline, stesso punto di campionamento della Goletta Verde. I dati Arta mostrano un miglioramento della qualità microbiologica della acque marine negli anni in quel punto di campionamento. Nel passato ci sono stati alcuni risultati al limite della accettabilità. Il dato Goletta Verde del 2017 è fortemente inquinato. Considerando la numerosità delle analisi ARTA, ritengo che il dato ARTA sia maggiormente affidabile, ma ciò non toglie che esistano eventi di fuori standard, come evidenziato dalle stesse analisi Arta nel corso degli anni. Lasciamo a voi costruire il vostro punto di vista.

Infine è con infinito piacere che accogliamo in redazione l’amico Alessandro, tra l’altro iscritto all’albo dei giornalisti per passione, autore di tre pezzi su questo numero tra i quali vi suggerisco la rubrica Frechete news. Alessandro ha rischiato di essere il quarto socio fondatore insieme a me, Gennaro e Vittorio, ma poi i casi della vita lo hanno allontanato dal progetto che finalmente ora torna a vederlo coinvolto. Welcome on board, Alessandro!

Un pensiero riguardo “Skyscanner, opportunità colta?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *