Pasqua: consigli per la tavola

di Maria Letizia Santomo

 

Come ormai sapete, questa rubrica segue l’andamento delle varie stagioni dell’anno per fornirvi, a ogni occasione o festa comandata, idee e spunti originali per decorare le vostre feste e la vostra tavola.
E così, in vista della Pasqua ormai imminente, anche quest’anno vi do qualche consiglio per accogliere con stile gli ospiti che avrete a colazione domenica primo aprile.

La Pasqua è una festa che cade in primavera ed è quindi giusto assecondare il rifiorire della natura dopo l’inverno, usando per i nostri allestimenti colori luminosi, delicati o squillanti che siano.
Andranno benissimo tutte le tonalità pastello del celeste e del rosa, ma anche il turchese e l’arancio o, perché no, anche una tavola total white può essere una scelta sobria e molto intonata alla solennità della ricorrenza.

Io quest’anno però ho scelto, e suggerisco anche a voi, una palette in cui a farla da padrone è il viola, abbinato al verde mela e al giallo. Il viola, o meglio l’ultraviolet, con tutte le sue sfumature, è quello che Pantone, l’autorità mondiale del colore, indica come il colore più di tendenza del 2018. Lo vedremo spopolare in tutti gli ambiti riguardanti il lifestyle: moda, design, arredamento e anche negli eventi.
Da qui la scelta di costruire intorno a questa nuance la mise en place pasquale, rallegrandola appunto con una tinta pastello (il verde mela) e un colore brillante (il giallo).

Nei miei allestimenti amo poi inserire sempre un dettaglio ironico che richiami il tema o le simbologie della ricorrenza e ho un debole, ormai noto a tutti, per le piegature creative dei tovaglioli. La scelta non poteva, perciò, non cadere su un tovagliolo piegato a forma di orecchie di coniglietto, con un uovo colorato e decorato a fare da viso del coniglio stesso.

Realizzarlo è semplicissimo, bastano 5/6 semplici passaggi che trovate nel tutorial fotografico e solo un tovagliolo, un nastrino e un uovo, cosicché sarà semplice per tutti realizzarlo anche last minute con ciò che avete in casa al momento.
Per quanto riguarda l’uovo da mettere al centro del tovagliolo, potete o colorarlo e decorarlo a piacere oppure basterà anche semplicemente un uovo sodo su cui con un pennarello nero disegnerete occhietti, nasino e bocca fino a farlo sembrare un vero coniglietto.

Per la decorazione del centrotavola, infine, sempre ottimi e molto eleganti i fiori freschi. Io in questo caso ho scelto di abbinare delle fresie gialle a degli iris viola, ma saranno molto belli anche i tulipani. A completare il tutto ho messo un centrotavola commestibile, un dolce ben decorato su una bella alzatina. Trovo molto carina l’idea di un dolce o di un rustico come centrotavola, soprattutto a Pasqua, perché rimanda a quell’idea di colazione in famiglia, tradizionale in diverse zone d’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *