Eppur si muove

Eccomi a presentarvi il numero natalizio seduto in aeroporto a Roma in attesa di prendere il volo per Hyderabad. La stessa cosa accadde per l’editoriale dello scorso numero, quasi a ricordarmi il doppio binario instauratosi nella mia vita nel corso 2015. Un binario percorso dalla locomotiva rappresentata dal lavoro principale, dal quale trarre reddito, collegato a diverse località mondiali e l’altro binario con destinazione Montesilvano percorso dal treno Il Sorpasso sul quale soddisfare la passione per la città e investire reddito.

È interessante l’accostamento al treno perché oramai Il Sorpasso sfreccia, forte della passione dei redattori e dell’accoglienza dei lettori. È bello notare che molti suggerimenti vengono raccolti e concretizzati, ad esempio la proposta di realizzazione di una rotonda all’incrocio tra via Portogallo e corso Strasburgo, al fine di aumentarne la sicurezza intrinseca di chi l’attraversa. È fonte di grande soddisfazione ciò che è accaduto in Consiglio Comunale il giorno 11 dicembre (per la cronaca vi rimando alla foliazione interna) rispetto alla edificazione selvaggia di palazzi nei quartieri di Villa Canonico e Villa Verrocchio. In estate abbiamo acceso i fari su quella situazione partendo dalla pubblicazione della lettera di Costantini poi seguita dalle interviste a tutti i decisori. Abbiamo quindi proposto un superamento delle norme e appoggiato sul nostro sito la petizione a tal fine. Finalmente la politica ha preso atto della situazione, ha ammesso l’incongruenza tra le differenti normative urbanistiche e si è impegnata ad un adeguamento delle stesse con l’obiettivo di andare nella direzione di privilegiare la qualità della vita dei quartieri a valle degli interventi edilizi rinunciando alla massimizzazione del volume costruito. Siamo orgogliosi di ospitare in questo numero il giornalino del Liceo Scientifico Corradino D’Ascanio denominato Corradinomia anno 7 numero 1, concretizzando alcuni progetti oramai avviati da mesi: la stampa e distribuzione del giornalino, Il Sorpasso in classe e la scuola in azienda. Abbiamo puntato sul Liceo perché riteniamo fondamentale coinvolgere le giovani leve nella proposizione costruttiva e ringraziamo di nuovo la dirigente per la fiducia accordataci.

Tutti questi segnali di feedback, oltre alle numerose attestazioni di stima ottenute di persona, non possono che spronarci a investire nel mensile ulteriori energie. Procediamo senza alcun dubbio verso il consolidamento del progetto iniziale. Ricordiamo a chi ritiene di essere nella condizione di condividere proposte per la città di inviarcele, noi saremo lieti di condividerle con tutti i lettori.

In questo numero segnalo l’approfondimento sul giubileo, abbiamo cercato di immaginare quali opere di misericordia, cioè gesti concreti di solidarietà, possano essere realizzati a Montesilvano per lucrare l’indulgenza. Vi segnalo inoltre l’articolo di Criniti su Villa Delfico, struttura di proprietà comunale sulla quale andrebbe attivato un percorso di recupero, magari nella stessa direzione del progetto attivo sulla Stella Maris, e se non possibile, quale obiettivo minimo, nel recupero e fruizione dell’area verde di pertinenza estesa da corso Umberto alla strada parco.

Nel frattempo, nonostante il solito pesante ritardo subito a Fiumicino, sono in volo verso la prima tappa a Dubai e salutandovi vi invio i migliori auguri per un sereno Natale e buone festività da parte mia e di tutta la redazione. Enjoy!

Mauro De Flaviis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *